Montagna raccontaci - Storia - Cultura - Natura

0

montagnaraccontaci

PROGETTO GIOVANI: MONTAGNA RACCONTACI
Grazie alla partecipazione diretta dei ragazzi anche quest’anno è stato presentato un progetto al piano
giovani della Terra di Mezzo della Predaia e che sarà supportato dalla nostra associazione.
Il progetto si concentrerà sul conoscere la montagna sotto tutti i suoi aspetti: geologici, antropologici e
storici, dalla nascita dell’alpinismo a oggi. I ragazzi saranno accompagnati in un viaggio alla scoperta di ciò
che ha spinto esploratori e alpinisti a superare i confini inesplorati del mondo verticale. Questo percorso
andrà di pari passo con la conoscenza di ciò che è stata la Prima Guerra Mondiale sulle nostre montagne e
la scoperta dell’ambiente naturale. I ragazzi potranno osservare e comprendere i cambiamenti climatici
avvenuti negli ultimi decenni, dove i principali soggetti di questa alterazione sono i ghiacciai che con il loro
drastico ritiro rappresentano il primo campanello d’allarme del riscaldamento globale (i ghiacciai
rappresentano la principale fonte di acqua potabile e garantiscono il corretto funzionamento
dell’ecosistema montano).
Per comprendere appieno quanto è accaduto e come l’ambiente sta mutando sarà organizzato un trekking ,
dal 19 al 21 Luglio 2013, nella zona del ghiacciaio del Mandrone luogo di confine della Prima Guerra
Mondiale. In questo ambiente infatti è possibile osservare, le vie di passaggio dei soldati, recentemente
ripristinate. La stessa conformazione del territorio è stata modificata dall’evento bellico (attraverso gallerie
scavi ecc..) e ancora oggi è possibile riscoprire su di esso i resti del conflitto. Nonché osservare i
cambiamenti climatici dovuti all’innalzamento delle temperature globali.
In programma ci saranno anche delle serate formative come quella in compagnia del grande alpinista
Fausto De Stefani, che accompagnerà i partecipanti alla scoperta dell’alpinismo mondiale e della società
contadina come quella del Nepal. I protagonisti del progetto avranno la possibilità di aiutare attivamente le
popolazioni che abitano le zone più povere del Nepal sostenendo le scuole fondate dallo stesso Fausto De
Stefani.
Show Comments

Comments are closed.